Il mondo visto da un'orecchie a punta

Non ci sono più i fantasy di una volta…

corporazioneIl mio infinito periodo di apatia, tra le tante cose, mi sta portando una lentezza esasperante nel leggere e nell’appassionarmi ai libri, ma stavolta credo che l’ultima lettura fatta, sia stata poco produttiva per demeriti impliciti della storia. Erano anni che guardavo sugli scaffali delle librerie, la saga di Trudi Canavan, che parte con “La Corporazione dei maghi“.

Se c’è una classe che amo è proprio quella dei maghi (chissà come mai…) ed è davvero raro trovare un libro fantasy che abbia questa categoria come perno centrale della storia; ecco perché non vedevo l’ora di mettere le mie manine su questa trilogia.

Ma come dice il saggio? Attento a ciò che desideri, perché potrebbe avverarsi.

Grazie al mio amato e-reader, sono riuscita a leggere il primo libro, “La corporazione dei magni”, per l’appunto, ed è stato una delusione cocente.

La prima parte del libro è monotona: si può ridurre ad un semplice gioco di guardie e ladri, o del gatto col topo. E il fatto che ben un terzo del libro sia sprecato per raccontare di una caccia che non dà alcun risultato, la dice lunga su quanto il lettore sia invogliato a proseguire.

Per chi riesce nell’impresa, la seconda parte invece è più interessante, perché si iniziano a comprendere le dinamiche all’interno dell’istituto e la protagonista inizia il suo percorso di conoscenza delle sue potenzialità magiche. Ma anche qui c’è una pecca: i problemi creati da un personaggio scomodo sono risolti nel giro di un paio di capitoli e senza nemmeno dare al lettore il tempo di preoccuparsi per le sorti dei personaggi. E immediatamente dopo, si viene catapultati nell’epilogo.

[continua]

È un libro piatto e monotono e anche se ho letto che i libri successivi migliorano, anche se voglio dare il beneficio del dubbio alla Canavan, sperando che abbia iniziato a capire come si scrive un libro, non riesco ad andare avanti con la lettura del secondo libro, e spesso mi chiedo chi me lo faccia fare… Forse è il caso che cambi autore, dato che ho una catasta di libri in attesa di essere letti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...