Il mondo visto da un'orecchie a punta

Dovevo nascere in Giappone…

Credo di aver trovato un nuovo amore.
E non umano, nè felino e nemmeno letterario… stavolta il mio amore è musicale. ❤
Da qualche giorno, complice un video postato a notte fonda sulla home di faccialibro, ho (ri)scovato un gruppo rock giapponese che ricordo di aver sentito almeno nominare, i “The GazettE“.
Evidentemente, la prima volta non mi hanno colpito, invece poche sere fa, ho iniziato a sentire qualche singolo sparso e mi sono piaciuti così tanto che continuo tutt’ora ad ascoltarli!  
Oggi per la precisione, ho ascoltato Guren e tra la voce di Ruki, che ha un timbro particolare, profondo eppure capace di una bella estensione vocale e gli assoli di chitarra splendidi, mi sono venuti i brividi! Devo assolutamente approfondire la conoscenza della musica di questi cinque fanciulli!
Mannaggia il Giapponese che non mi decido ad imparare… sarà la volta buona che mi ci metto d’impegno?

LYRICS

Guren

 

Gomen ne atosukoshi
anatano namae to nemurasete

Yorisotta sugi shi hi wa
Itami wo yorokobi ai
Ryoute ni utsushi dasu
Anata wo omoi naite iru
Soko ni furu kanashimi wa
Shiranai mama de ii yo
Ansoku ni furue wo oboeta
Taguri yume wa nani wo miru?

Usurenai de anata yo
Wazuka na toiki wo kikasete hoshii
Chiisana kodou de naku
Anata yo koko made oide

Kawaranai yume ni tsuzuki ga aru nara
Douka togirezu ni koufuku to yobe nakute mo
Oborete kasenaranu hibi wo

Usurenai de anata yo
Wazuka na toiki wo kikasete hoshii
Chiisana kodou de naku
Anata yo koko made oide ?

Sukui no te sae mo aimai de
byokisami no mayu wa ito
Wo chigirezou ni aru darou ?

Usurenai de anata yo
Wazuka na toiki de kiitete hoshii
Chiisana kodou no nani
Kasurenu inori yo todoke
Yobenu namae wo daite
Yubiori kazoeru asu wa kienai
Mimi wo fusagi kiiteta
Yurikago yuenu oto
Tori mo noseru haruni
GUREN no hana ga saku

Fiore di loto rosso

 

Scusami. Per un altro po’,
posso dormire con il tuo nome.

Nei giorni trascorsi vicini,
abbiamo condiviso con gioia il dolore.
L’immagine di te riflessa nelle mie mani
ed io piango pensando a te.
Non hai bisogno di conoscere
la scrosciante pioggia di dolore.
Ho imparato a fremere per il riposo.
Cosa vede questo sogno vacillato?

Non svanire, mia cara.
Lascia che ti senta, anche il sospiro più sottile.
Un piccolo battito del cuore, non di più.
Vieni qui, amore mio.

Se questo sogno continuasse,
per favore fallo, anche se non è uno pieno di felicità.
Dammi dei giorni affoganti ma in comune.

Non svanire, mia cara.
Lascia che ti senta, anche il sospiro più sottile.
Un piccolo battito del cuore, non di più.
Vieni qui, amore mio?

Anche se le mani della salvezza sono vaghe.
Anche il bozzolo malato
rimane strappato, senza la sua seta?

Non svanire, mia cara.
Lascia che ti senta, anche il sospiro più sottile.
Un piccolo battito del cuore, non di più.
Possa la mia preghiera essere raggiunta.
Abbracciando il nome che non posso chiamare,
ho contato gli innumerevoli mattini.
Ho tappato le mie orecchie, ma ero ancora ad ascoltare
il silenzioso suono della gabbia.
Nella primavera che fa volare gli uccelli,
il fiore di loto rosso fiorisce.

Lyrics

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...